Usare Alfresco come se fosse una normale cartella del filesystem può rivelarsi utile in molti casi. Che usiate Linux, Windows e Mac per eseguire questa operazione servono solo pochi minuti (per Windows bisogna prendere qualche accorgimento in più…).

In questo articolo vi spiegherò passo passo come procedere.

Windows 7 e seguenti

I client webdav di windows sono noti da sempre per essere non proprio perfetti. In windows 7 e 8 per montare Alfresco come cartella di rete, dovrete eseguire alcuni passaggi non proprio banali (che si complicano ulteriormente se dovete usare una connessione sicura).

Se il vostro alfresco non usa la ssl, i passi da compiere fortunatamente sono pochi e non troppo complessi. Vediamo quali:

  • Per prima cosa dovrete modifichare una chiave del registro di configurazione. Aprite dunque regedit (start -> cerca regedit) e selezionate la chiave:

    HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\WebClient\Parameters
    

Create una nuova DWORD di nome BasicAuthLevel cui attribuirete il valore 2 (ovvero attiverete la basic auth sia per connessioni SSL che per non SSL):

BasicAuthLevel = 2
  • Chiudete regedit e aprite Risorse del computer. Selezionate la voce di menu: Connetti unità di rete.
  • Abbiate cura di selezionare la casella Connetti con credenziali diverse e quindi sul link in basso connessione ad un sito web […]
  • Cliccate avanti finchè non dovete inserire l’indirizzo internet del server. Attenzione che qui non va messa, come ci aspetteremmo, l’URL webdav di Alfresco ma l’UNC! Inserite dunque:

    \\<alfrescoserver>@8080\alfresco\webdav\
    
  • Inserite delle credenziali valide per l’accesso ad alfresco… e incrociate le dita… Se tutto è andato nel verso giusto dovrete immettere un nome per il percorso di rete e godervi(!?) la vostra nuova cartella di rete!

Mac Os

La procedura per montare il server Alfresco su mac è la più semplice di tutte: aprite il finder e nel menu vai selezionate connessione al server. Nel popup inserite nella casella indirizzo del server:

http://<alfrescoserver>:8080/alfresco/webdav

Cliccate sul pulsante connetti ed inserite username e password del vostro server Alfresco.

Linux/Ubuntu

Passi preliminari:

  • create la cartella che volete usare come mount point per alfresco. Supponiamo che sia, secondo le convenzioni di ubuntu, /media/alfresco
  • scaricate il pacchetto davfs2 (sudo apt-get install davfs2) e, se non avete problemi di sicurezza, scegliete l’opzione che vi permette di montare il filesystem anche se non siete root.
  • per non essere costretti a reinserire le credenziali di accesso ad alfresco ad ogni mount, nel file ~/.davfs2/secrets (che potete creare se non esiste) scrivete quanto segue:

    http://alfresco.example.com/alfresco/webdav/ <alf-username> <alf-password>
    //sostituite il vostro username e password su Alfresco
    
  • Aggiungete il vostro utente al gruppo davfs2

    usermod -a -G davfs2 <username>
    

Eseguire il mount

Supponendo di voler montare alfresco nella cartella ~/alfresco, dovrete scrivere il seguente comando da shell (sostituite i valori corretti alle parti evidenziate):

sudo mount -t davfs http://alfresco.example.com/alfresco/webdav ~/alfresco -o ro,uid=<username>,noexec

le opzioni -o ro,uid=user,noexec servono per attribuire all’utente specificato l’accesso in sola lettura alla cartella e non permettere l’esecuzione dei file.

Volendo potrete abilitare la lettura/scrittura sulla cartella, sostituendo rw a ro nel comando precedente.

In caso di errori

Se riscontrate dei problemi nell’uso di webdav, provate ad inserire queste configurazioni nel file /etc/davfs2/davfs2.conf:

  • dipendentemente dalla versione di davfs2, potrebbe essere necessario decommentare la riga (se ottenete un errore in fase di mount ricommentatela): secrets ~/.davfs2/secrets
  • per risolvere l’eventuale errore input/output nella creazione di oggetti, settate: use_locks 0
  • se il vostro file secrets non viene accettato per problemi di permessi, settate quest’ultimi in modo da garantire lettura e scrittura al vostro utente e nessun accesso ad altri: chmod 600 ~/.davfs2/secrets

Se invece volete semplificarvi le cose, potete aggiungere una riga nel file /etc/fstab:

http://alfresco.example.com/alfresco/webdav /home/<username>/alfresco davfs rw,user,noauto 0 0

In questo modo per montare alfresco potrete usare semplicemente mount ~/alfresco.

Se invece volete che il mount avvenga automaticamente all’avvio del sistema operativo, la riga da aggiungere al file fstab è la seguente:

http://alfresco.example.com/alfresco/webdav /home/<username>/alfresco davfs rw,user,uid=<username>,_netdev,auto 0

L’opzione _netdev comunica al sistema operativo di aspettare che la connessione di rete sia stabilita prima di tentare il mount (che altrimenti fallirebbe perchè alfresco non verrebbe trovato).